un amore impossibile

 
un amore impossibile
Erano le due del pomeriggio quando l’aereo atterrò all’aeroporto di Firenze. George recuperò i suoi bagagli e non appena varcò l’uscita fu accolto da un caloroso abbraccio di sua nonna Rosa. Si avviarono verso il parcheggio dove li attendeva nonno Carlo. Mancavano ancora due ore per arrivare, in provincia di Arezzo, a Poppi dove i nonni avevano la loro grande casa in collina. A Gorge piaceva quel tranquillo paesino, molto diverso dalla caotica New York dove abitava con i suoi genitori. L’avevano mandato lì per l’estate dato che loro erano in viaggio per lavoro. Sceso dall’auto fu accolto dai dolci profumi di erba tagliata, fiori di campo, menta, varie erbe che i nonni coltivavano e dall’allegro abbaiare del pastore maremmano Rolf che subito gli corse incontro scodinzolando e in cerca di coccole che, naturalmente, il ragazzo non gli negò. Nei giorni seguenti George si accorse che qualcosa era cambiato nell’atmosfera del paese. Ogni volta che diceva ai nonni di voler fare una passeggiata nei dintorni qualcuno lo accompagnava sempre e questo iniziava ad infastidirlo. Una sera a cena decise di chiedere spiegazioni ai nonni. Dopo alcuni tentativi di cambiare discorsogli raccontarono cos’era successo. La nonna cominciò: - L’estate scorsa, dopo la tua partenza, è stato ritrovato il corpo senza vita di Sara Visconti, la figlia dei padroni della tenuta al di là del bosco; è annegata nella piscina della casa. Il caso è stato archiviato come un incidente ma chi conosceva la ragazza non ci ha mai creduto. Era un’ottima nuotatrice, attenta e prudente. Non sarebbe mai uscita di notte, scalza e per di più senza il suo fidato cane Black trovato chiuso nella sua stanza. Dopo i funerali la famiglia è partita lasciando la casa disabitata. Da allora i ragazzi non vengono lasciati soli per paura che qualche strano incidente capiti di nuovo- George ricordava di aver intravisto la ragazza nel giardino di casa sua l’anno prima anche se non le aveva mai parlato. Nonostante ciò gli dispiacque per lei. Il racconto lo incuriosì e un pomeriggio, quando i nonni riposavano, si avviò con il fido Rolf alla casa disabitata. Quando arrivò al limitare del bosco si guardò intorno per controllare che non ci fosse nessuno e si avviò verso la casa. L’erba alta gli arrivava alle ginocchia e c’erano due dita di polvere dappertutto. L’intonaco delle pareti era sbiadito. Quella casa non assomigliava per niente alla stupenda villa che era stata. L’atmosfera era molto strana, non si sentiva il vento tra gli alberi, il frinire delle cicale o il canto degli uccellini. Nonostante ciò George si sentiva osservato anche se era impossibile. Quella casa era disabitata da un anno. Fu allora che la vide. Bellissima, ancora in camicia da notte, Sara Visconti con il suo cane Black lo osservava da un balcone della casa. Era bianca come la neve e sul suo viso era impressa la tristezza. Oltre a stupirlo quella visione lo terrorizzò. Così corse via con lo sguardo della ragazza ancora impresso nella mente. Per tre giorni non riuscì a tornare per colpa di tremendi temporali e nessuna scusa buona per i nonni. Il quarto giorno invece ci riuscì dato che c’era il sole. Si avvicinò lentamente alla casa e… eccola lì. Stava per andare via ma lo sguardo triste della ragazza lo trattenne. Sentiva che aveva bisogno di lui e allora si avvicinò. Nello stesso momento la porta della casa si aprì come per invitarlo ad entrare. Lui ci rifletté un po’ ma poi si decise. Gli occhi si abituarono alla penombra e George si accorse che un pesante strato di polvere ricopriva tutti i colori. Lei era seduta sulla poltrona vicino al camino. Lo fissò intensamente. Poi disse: - Ciao. Sono Sara Visconti. Qual è il tuo nome? -George Conti. Sto sognando? -No purtroppo. Sono morta ma il mio spirito non ha trovato pace e non riesco ad andarmene- mormorò lei. -Cosa ti è successo? Chi è stato? – domandò George. -Vuoi che ti racconti come sono morta?- lui annuì. - E’ successo il 15 agosto dello scorso anno. Quella sera non stavo bene ed ero andata a letto presto. La mia sorellastra Elena mi portò una tazza di tè caldo. Dentro aveva messo del sonnifero. Verso mezza notte mi venne a prendere chiudendo Black in camera. Mi portò in piscina e mi mise in acqua. Non capivo perché l’avesse fatto. Da quel giorno iniziai a legarle i capelli al letto, a farle inacidire il latte ed a farle tutta una serie di dispetti che la spaventarono a morte. Fu per questo che la mia famiglia se ne andò. Ecco cos’è successo. George era impressionato. Guardava intensamente quella ragazza che aveva fatto una fine orribile. - Come hai fatto a fare tutto questo? Non sei un fantasma? – chiese. Scosse il capo. - No. Dentro i confini della casa se voglio posso avere un corpo. E’ per questo che puoi vedermi. Però posso anche essere invisibile. Se uscissi dal giardino ritornerei ad essere uno spirito. Quella ragazza continuava a stupirlo. Guardò l’ora: era tardissimo! I nonni di sicuro lo stavano cercando. Si alzò in piedi ed esclamò: -Devo andare! Per me è ora di cena. Lei gli afferrò la mano. Il tocco con quella pelle gelata lo fece rabbrividire. Gli disse: -Torna da me. Mi sento così sola. E’ un anno che non viene più nessuno e io non ne posso più. Lui glielo promise e se ne andò. Appena arrivato a casa i nonni gli chiesero dov’era stato. Il ragazzo rispose che era andato a fare una passeggiata. La sera trascorse tranquilla ma George non faceva che pensare a Sara. Le aveva fatto una promessa e l’avrebbe mantenuta. E così fu. I due ragazzi passarono tutti i pomeriggi insieme chiacchierando e passeggiando. Lei gli raccontò della sua vita passata, di quanto amasse nuotare e di quanto si sentisse sola, lui le raccontava di New York e della sua famiglia. George si accorse che Sara era molto più allegra della prima volta che si erano visti. I giorni passavano e i ragazzi si accorgevano di non poter fare a meno l’uno dell’altra; la partenza di George però si avvicinava. Gli venne in mente un’idea ma per farlo doveva liberare lo spirito di Sara. La ragazza gli aveva detto che le prove del suo omicidio erano nascoste nella stanza di Elena sotto alcune assi del pavimento. George allora con l’aiuto di Sara le trovò e andò dall’ispettore amico dei nonni. Gli raccontò che in quelle settimane aveva trovato nella casa quegli oggetti che provavano che Sara Visconti non era morta per un incidente, bensì per un omicidio compiuto dalla sua sorellastra Elena. Così il caso fu riaperto e l’ispettore interrogò la ragazza che, grazie ad alcuni scherzetti di Sara, confessò tutto. Fu così messa in prigione e lo spirito di Sara fu libero. George però voleva stare per sempre con lei e se se ne fosse andato non l’avrebbe più rivista. Così un pomeriggio andò al ponte più alto del paese e si lasciò cadere in acqua. Annegò. Però Sara era lì che lo aspettava. Gli sembrava ancora più bella. Andò da lei, la abbracciò e la baciò, segno che il loro amore sarebbe durato per sempre. Il corpo di George Conti non fu ritrovato ma oggi, se guardi il cielo di Poppi, due stelle brillano più delle altre.
キーワード:
 
kiki0297
作成者: kiki0297

この写真を評価してね:

  • 現在 5.0/5.0☆
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

9 投票数.


このBlingeeを保存する

  • Facebook Facebook
  • Myspace Myspace
  • Twitter Twitter
  • Tumblr Tumblr
  • Pinterest Pinterest
  • このBlingeeを保存する 他オプション…

このページへのショートリンク:

 

使用したスタンプ

"love manga anime"の作成に使われた6コのグラフィック
Sfondo.Nero *
Glitter Stars Transparent AT
WINTER ZIMKA  CHRISTMAS GLITTER STAR SILVER
Anime Love
Pink Glitter Background
c
 
 

コメント

Deleted_avatar

BONBON1998さんの言葉:

2805日 前
fantastica... sei bravissima..........
Deleted_avatar

BONBON1998さんの言葉:

2807日 前
........l'hai scritta tu????????????????
.Gossip-Girl.

.Gossip-Girl.さんの言葉:

2813日 前
ok,ora che ho letto la storia sono ancora più colpita...è veramente stupenda,non ho parole.+5* ti prego pubblica questa storia nel mio gruppo,è troppo bella!!<3
.Gossip-Girl.

.Gossip-Girl.さんの言葉:

2813日 前
             »•ƒαитαšy wσяł∂•«
Hai scritto un racconto fantasy e vuoi farlo conoscere?
Iscriviti qui e potrai far leggere
e votare le tue storie!
Il gruppo---> http://blingee.com/group/80197
Le Blingee-storie---> http://blingee.com/group/80197/topic/86127
Black_Angelme97

Black_Angelme97さんの言葉:

2848日 前
belliximaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
+5*
;)
anke il blingee è stupendo!
kiki0297

kiki0297さんの言葉:

2848日 前
grazie mille sono contenta ke ti sia piaciuta...:)
sery44

sery44さんの言葉:

2848日 前
bellissima ! =) mi stavo x mettere a piangere ! 

コメントしませんか?

Blingeeに参加しよう (全て無料),
ログイン (すでにメンバーの方).

パートナーさん:
FxGuru: Special Effects for Mobile Video